Da chi possono essere narrate le fiabe di mare? Non da silenziosi ulivi che custodiscono storie segrete dentro le loro forme barocche. Forse dal vento che le portano, a secondo le stagioni, attraverso imperscrutabili sortilegi.

Ieri le fiabe di mare le ha raccontate Marcello Carbonara, uomo che sa ascoltare il mare e le ha raccontate agli studenti dell’ Istituto Superiore Einaudi nella splendida cornice dell’ex Convento del Ritiro, di via Mirabella dove è in corso la mostra fotografica “Se ascolti il mare...”

Il tema degli incontro, “Pianeta Yacht sul mare”, ha dato spunto a Marcello Carbonara per parlare della nautica da diporto e delle sue esperienze di Comandante a bordo di lussuosi yacht. I racconti hanno entusiasmato i tanti studenti presenti all’incontro che hanno rivolto diverse domande al Comandante Marcello, il quale ha giustamente precisato che il suo lavoro, pur dovendo soddisfare esigenze particolari, deve sempre tenere presente il rispetto per il mare e l’amore per la natura.   

Oggi 7 dicembre, alle ore 17, è la volta del “Fotografo del mare” Elio Nicosia, professionista e  “innamorato” del mare, che con le sue splendide foto delle profondità marine, racconterà altre storie di fatte di passione, di amore, di bellezza.

In un clima di collaborazione e condivisione l’Istituto Einaudi invita anche studenti di altre scuole superiori a partecipare all’incontro (fino al limite di capienza della sala, secondo le norme COVID).  Per gli studenti  partecipanti  sarà rilasciato un attestato valevole quale attività di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento).

  Vincenzo Marano

  (Curatore della mostra)

Foto di Pagliarello Laura dal titolo Prigioniera dell’indifferenza

“Le nostre vite cominciano a finire il giorno in cui stiamo zitti di fronte alle cose che contano.”  

Cit. Martin Luther King

La foto in evidenza è di Vincenzo Mezzio e ha il titolo “Eredità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *