Verso il museo del NOVECENTO e la scuola d’arte a Siracusa

Mostra d’Arte che avvia la creazione di un’esposizione permanente dei tesori siracusani riferiti al 1900.

Inaugurata la mostra Verso il museo del NOVECENTO con una folla di studenti che, festosi, si sono riappropriati di uno spazio che, negli anni passati, era adibito a sede scolastica della storica Scuola d’Arte di Siracusa. Giovedì 22 dicembre 2022 presso l’ex Convento del Ritiro di Via Mirabella 31 a Siracusa il Comune di Siracusa e l’I.I.S.S. Liceo Artistico “Antonello Gagini” hanno aperto alla fruizione della cittadinanza una mostra d’arte fortemente identitaria della vocazione artistica radicata nel territorio siracusano. L’esposizione si concentra sulla produzione avvenuta nel corso del 1900 da parte di artisti che, facendo tesoro del pesante bagaglio storico e culturale della città protratto nel corso dei secoli, concretizzano le spinte di rinnovamento e di collegamento con gli ambienti artistici internazionali, facendo della produzione siracusana un unicum in quella del tempo.

Si tratta di una Mostra d’Arte, fortemente voluta dall’Assessore alla Cultura Fabio Granata e dalla Dirigente Scolastica Giovanna Strano, finalizzata alla creazione di un’esposizione permanente dei tesori siracusani riferiti al 1900.

Essa rappresenta un percorso fondamentale per comprendere il valore culturale e artistico di una “Scuola d’arte applicata all’industria” che dal 1883 nasce nell’isola di Ortigia ed è fucina e laboratorio di tante generazioni di artisti che hanno sviluppato la loro creatività nell’isola, in tutta Europa e anche all’estero. Di particolare rilievo la figura del direttore Giovanni Fusero che giunto da Torino, capitale industriale delle arti visive, invita i giovani “maestri d’arte aretusei” a proseguire lo studio innovativo dello stile floreale o liberty che si diffonderà nei diversi quartieri ottocenteschi e di primo Novencento a Siracusa e nelle realtà urbane della provincia di Siracusa.
La “Scuola d’arte”, riconosciuta di alto livello da Camillo Boito, parteciperà alle prime rappresentazioni classiche del 1914 al Teatro greco di Siracusa, collaborando alla realizzazione delle scenografie di Duilio Cambellotti, un’esperienza unica e di altissimo livello artistico.

Da questo primo nucleo di opere d’arte, realizzate dalla fine dell’Ottocento alla prima metà del Novecento, nasce l’idea di uno spazio museale da realizzarsi nell’antica sede della “Scuola d’arte di Siracusa”, in via Mirabella, nell’ex Convento delle Carmelitane e delle Ree pentite, oggi Palazzo della Cultura del Comune di Siracusa.
La collezione pittorica, conservata nei depositi dell’odierno Liceo Artistico di Siracusa, presenta una serie inestimabile di opere d’arte, dai disegni e ritratti di Giovanni Fusero, alle sculture, dipinti su tavola e tela, oggetti di arredamento e di design che richiedono oggi un adeguato spazio espositivo.

Al nucleo centrale della storica collezione d’arte il comitato scientifico intende inserire per un ampliamento culturale opere donate alla città di Siracusa da artisti di fama internazionale, da Salvatore Fiume, a Tranchino e Romano.

Il Comitato Scientifico è composto da Michele Romano, Angela Gallaro Goracci, Sara De Grandi, Paolo Romano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.